Innsbruck, cultura, sport e natura nel cuore delle Alpi

pubblicato in: AUSTRIA, Featured, VIAGGI | 0

Innsbruck è considerata la capitale delle Alpi. La culla dello sport e della cultura, con un’anima antica e un volto moderno che ne fanno la meta ideale per una vacanza in montagna, sia d’inverno che d’estate.

Cosa vedere Innsbruck: i tesori del centro storico

InnsbruckIl centro storico di Innsbruck è uno scrigno di tesori culturali, a iniziare dal suo monumento-simbolo: il Tettuccio d’Oro, la loggia di rappresentanza sovrastata da 2.657 tegole di rame dorato da dove si affacciava a salutare il popolo Massimiliano I (1459-1519), principe del Tirolo e regnante della casata Asburgo, che amava Innsbruck al punto da trasformarla in capitale ufficiosa del Sacro Romano Impero.

Innsbruck_Tettuccio-d-oro-das-goldene-dachlPer ammirare il famoso Goldenes Dachl (il Tettuccio in lingua originale) basta aggirarsi senza fretta tra i vicoli dell’Altstadt, il centro medievale di Innsbruck, con un’infilata di case dai colori pastello, molte con le facciate ornate da splendidi affreschi, i portici e i bovindi (gli erker) che sporgono dai piani superiori.

Il centro di Innsbruck è attraversato dalla sfarzosa Maria-Theresien-Strasse, sulla quale si affacciano alcuni degli edifici storici più importanti della città. Si alternano a boutique alla moda, negozietti caratteristici e moderni centri per lo shopping.

Al centro di questa elegante arteria pedonale svetta la colonna di Sant’Anna eretta nel 1706 per commemorare il ritiro, nel giorno di Sant’Anna, delle truppe bavaresi che avevano invaso il Tirolo.

All’estremità sud della Maria-Theresien-Strasse, il monumentale Arco di Trionfo, fatto erigere da Maria Teresa d’Austria per celebrare le nozze del figlio Leopoldo, è un altro straordinario esempio del passato di questa città.

Innsbruck-Duomo_di_San_GiacomoUn passato ricco di storia che si legge nella strabiliante architettura del Duomo di San Giacomo, altro luogo imperdibile di Innsbruck, vero e proprio trionfo dell’arte barocca.

L’interno, a navata unica, ospita il mausoleo dell’Arciduca Massimiliano III d’Austria, oltre che l’immagine più amata della religiosità tirolese: la Mariahilf, la celebre Madonna di Cranach, un ritratto di Maria Ausiliatrice dipinto da Lucas Cranach il Vecchio nel ’500 e conservato in questa splendida cattedrale settecentesca, che è anche stazione di pellegrinaggio sul cammino di Santiago de Compostela.

Dalle decorazioni barocche del Duomo alla sfarzosità dell’Holfburg il passo è breve: il Palazzo imperiale, ampliato e ristrutturato a metà ‘700 per volere di Maria Teresa d’Austria, è un’opera d’arte tutta in stile Neobarocco che culmina nel salone delle grandi occasioni, noto come Sala dei Giganti, con sfarzosi lampadari, splendidi affreschi ed enormi specchi dorati alle pareti.

Per rivivere le atmosfere delle feste viennesi che animavano il Palazzo, si assaggia una fetta della famosa sachertorte al Sacher Cafè nel cortile esterno, prima di continuare il viaggio culturale a Innsbruck nelle sale del Tiroler Volksmuseum e della Hofkirche.

Innsbruck_HofkircheL’ingresso a questi due musei è in comune, e il primo, tra i tanti cimeli locali, ospita una preziosa raccolta di Stube d’epoca nelle stanze dell’ex convento francescano collegato alla Chiesa di Corte (la Hofkirche).

Quest’ultima custodisce il monumento funebre di Massimiliano I, una delle opere d’arte più importanti e sorprendenti della storia d’Austria.

Si tratta di un titanico capolavoro di 28 sculture in bronzo che raffigurano santi e sovrani, personaggi storici e mitologici, realizzati con una grande precisione nei particolari: una sorta di corteo funebre in omaggio all’imperatore, che commissionò l’opera prima della propria morte.

Innsbruck è una vivace metropoli in formato alpino, dove i monumenti rinascimentali e settecenteschi si integrano a nuove opere di design, che oltre a regalare vedute insolite e spettacolari, permettono di godere delle tante attrazioni della bella città austriaca.

Innsbruck, dalle bellezze del centro alle piste da sci

Innsbruck-trampolino_Bergisel-Ski-Jump-di-InnsbruckCome il trampolino di salto del Bergisel, uno dei simboli più riconoscibili di Innsbruck, un’avveniristica struttura dedicata al “salto spettacolare con gli sci”, ma anche terrazza panoramica da cui si gode di un panorama mozzafiato su Innsbruck e l’intera valle del fiume Inn su cui sorge la città.

Questo modernissimo impianto, sempre al centro di eventi e manifestazioni sportive, ha ospitato per ben due volte i Giochi Olimpici, nel 1964 e nel 1976, e nel 2012 le Olimpiadi Giovanili Invernali.

A Innsbruk tutto ruota intorno alle cime alpine, scenari mozzafiato vivibili in ogni stagione con escursioni e discese sciistiche: le guglie del Nordkette sono vicinissime alla città, e anche chi trascorre una sola giornata a Innsbruck può ritrovarsi sulle piste in appena venti minuti grazie alla funivia Nordkettebahn che dal centro raggiunge i 1.911 metri del Seegrube, e nel secondo tratto i 2.274 metri dell’Hafelekar, le due cime che formano la catena montuosa.

Olympia Ski World Innsbruck

Tutto intorno a Innsbruck c’è un mondo di divertimento per gli appassionati degli sport invernali. La grande area sciistica Olympia Ski World Innsbruck che circonda la capitale del Tirolo comprende 9 comprensori sciistici che offrono ben 300 km di piste, servite da 90 impianti di risalita modernissimi. Tutte le aree sciistiche sono accessibili con un unico skipass. Potete trovare prezzi e informazioni su Innsbruck.info.

Escursioni nei dintorni di Innsbruck

Innsbruck_Castello_di_AmbrasPaesaggi mozzafiato, aria pulita e natura incontaminata, fanno di Insbruck la meta ideale per una vacanza attiva a contatto con la natura. In primavera e per tutta l’estate Innsbruck e i suoi dintorni offrono infiniti spunti per escursioni e trekking su sentieri panoramici e ben segnalati.

Una delle escursioni imperdibili nei dintorni di Innsbruck è quella al Castello di Ambras, adagiato in posizione dominante su una collina e circondato da lussureggianti giardini.

Questa residenza rinascimentale fondata dall’arciduca Ferdinando II, ospita la famosa “collezione Ambras” che si ammira nella Sala d’Armi, nella Camera dell’Arte e delle Curiosità e nella Sala delle Antichità.

È il più antico museo del mondo e ospita la galleria dei ritratti dei membri della casata degli Asburgo che conta più di duecento opere eseguite da artisti del calibro di Velázquez, Van Dyck, Rubens e Cranach.

In estate, il Castello di Ambras Innsbruck ospita eventi culturali di grande richiamo, come il Festival della Musica Antica e i Concerti del Castello di Ambras.

Alpenzoo Innsbruck

Alpenzoo_InsbruckUn’altra meta di escursioni intorno a Innsbruck, imperdibile per adulti e bambini, è il famoso Alpenzoo, che con i suoi 750 metri è lo zoo di fauna montana più alto d’Europa. Esteso su 4 ettari di superficie, accoglie più di 2.000 animali di 150 specie alpine.

All’interno di questo Parco, unico nel suo genere, è stato ricreato l’ambiente originario dei suoi ospiti: tra giardini di rocce, laghetti e boschi, vivono indisturbati splendidi esemplari di alci, orsi, lupi, stambecchi e linci.

[banner]

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!
Facebook Twitter Email Pinterest Plusone Linkedin Digg Delicious Reddit Stumbleupon Tumblr Posterous

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *